PSA rende più sano l'ambiente in cui trascorri la maggior parte del tuo tempo

POLISTES GALLICUS

Vespa cartonaia

 

FAMIGLIAVespidi
ORDINEImenotteri
LUNGHEZZA10 – 13,5 mm adulto, sia femmina che maschio
COLOREIl maschio è complessivamente più giallo della femmina, addome glabro per entrambi i sessi.
BIOLOGIANidifica esclusivamente all’aperto e il nido è costruito da una sola femmina in primavera ed è costituito da un unico favo attaccato con un peduncolo sul supporto.
Lo stato larvale ha una durata di quaranta giorni circa e le larve vengono nutrite con sostanze a base di insetti triturati.
In maggio inoltrato sfarfallano le prime operaie; le larve più tardive sono quelle destinate a dare origine ai maschi e alle regine a partire da luglio – agosto.
Gli accoppiamenti si fanno fino ad autunno inoltrato e le femmine fecondate svernano a gruppi in luoghi riparati.
HABITATAttratto da frutta e liquidi zuccherini, l’insetto è spesso presente sulle tavole nel periodo estivo.
L’unico favo che costituisce il nido è senza involucro ed è spesso appeso in prossimità di balconi e finestre, sotto le tegole dei tetti, all’interno delle strutture cave di cancelli e portoni in ferro, appeso a cancellate ed all’interno dei box che racchiudono manichette e dispositivi antincendio, non disdegnano posizionarsi anche sulla vegetazione.
Preferiscono posizioni assolate (sud-ovest).
Spesso vengono infestate da questo vespide le aziende alimentari, soprattutto quelle dolciarie.
INFESTAZIONICome ogni vespide, Polistes non deve essere molestato; spesso si viene punti poiché i nidi, poco visibili, vengono toccati inavvertitamente da chi opera nelle aziende o più semplicemente da chi apre un cancello.
È sempre consigliabile avvalersi della collaborazione di un professionista ma in mancanza di questo il consiglio che diamo è di trattare il nido, con la massima cautela e proteggendosi adeguatamente, con ghiaccio spray.
DIFESADisinfestazione

 

Nido vespa cartonaiaPOLISTES GALLICUS (Vespa cartonaia)Nido vespa cartonaia 2