PSA rende più sano l'ambiente in cui trascorri la maggior parte del tuo tempo

Disinfestazione Zanzara Tigre

disinfestazione zanzara tigre

Disinfestazione Zanzara Tigre

La zanzara tigre fa la sua comparsa in Italia nell’ultimo decennio degli anni ’90. Con il passar del tempo essa si ambienta e diventa molto aggressiva, e in special modo nelle ore diurne. E’ originaria del sud est asiatico, ma si riprodotta rapidamente nel nostro paese, e differenza delle zanzare comuni, essa attacca anche di giorno. Inoltre si riproduce anche in piccoli spazi dove si addensa poca acqua, il che rende quasi impossibile prevedere dove trovarla. Chi per sua fortuna possiede uno spazio all’aperto per qualche ora di relax nelle stagioni calde, deve necessariamente bonificare l’area se vuole evitare le punture di quest’insetto, peraltro molto più fastidiose di quelle delle zanzare comuni.

Oltre al fastidio, le punture di zanzara possono essere responsabili di trasmissione di virus e malattie patogene: la zanzara è responsabile, dopo l’essere umano, del maggior numero di decessi al mondo . E’ responsabile della trasmissione di molte malattie tra le quali malaria, encefalite, filaria ed altre, che spesso sono letali per l’uomo specie in zone degradate come quelle del continente africano.

La prevenzione che si può attuare rimane quella che si applica contro le zanzare comuni: evitare ristagni d’acqua anche nei sottovasi delle piante, pulire bene le grondaie dove si depositano residui vegetali misti a brina, evitare di tenere contenitori d’acqua. Insomma qualunque deposito anche di poche gocce di liquido può dar vita ad un’infestazione di questi fastidiosissimi insetti le cui larve si sviluppano per l’appunto in questa tipologia di ambiente. Praticamente l’ambiente favorevole alle larve della zanzara tigre è rappresentato da ogni acqua stagnante di qualunque estensione e profondità; che siano  caditoie, tombini o piccole pozze di acqua piovana e di irrigazione, oppure bacini artificiali, e serbatoi aperti di ogni tipo e  acque reflue bianche o nere non fa differenza. Nelle città, negli spazi urbani esse preferiscono proliferare e deporre le uova in tombini e caditoie. Gli insetti adulti, invece prediligono le zone  verdi, come siepi, giardini e formazioni erbacee in genere.

Disinfestazione zanzara tigre: come procedere

Per procedere alla disinfestazione delle proprie aree esterne dalla zanzara tigre è bene immettere, ad esempio, nei tombini limitrofi delle sostanze insetticida che impediscono lo sviluppo delle larve; è opportuno anche nebulizzare tutta la zona con prodotti idonei.  Quest’ultimo trattamento va fatto con molta attenzione: molto meglio evitare di fare da soli e interpellare una ditta specializzata come PSA snc .

Una cosa positiva nella lotta alla zanzara tigre c’è: è possibile calendarizzare gli interventi. A partire dai mesi di marzo e aprile è opportuno iniziare i trattamenti per impedire lo sviluppo delle larve. Mentre invece da maggio a ottobre si interviene sugli insetti adulti, che saranno certamente in numero inferiore se il trattamento precedente è stato fatto a regola d’arte.

La disinfestazione di zone invase da zanzara  tigre deve essere capillare ed allargarsi anche agli ambienti limitrofi, specie se in prossimità di tombini o zone verdi particolarmente vicine o di luoghi con la presenza di acqua stagnante o semplicemente ferma ( bacino di irrigazione ad es.) .

Se hai bisogno di un servizio di disinfestazione della zanzara tigre è sempre utile e sicuro rivolgersi a dei professionisti del settore. La zanzara tigre (Aedes albopictus) è una piccola zanzara bianca e nera, il cui nome deriva dalle strisce presenti sul suo corpo. Nello specifico, ha una striscia bianca che corre lungo il centro della testa e della schiena, con delle fasce bianche sulle gambe.

Queste zanzare depongono le loro uova in contenitori naturali e artificiali pieni d’acqua, come cavità negli alberi e vecchi pneumatici. Le larve nuotano con un movimento guizzante e circa 10 giorni dopo la schiusa sono completamente cresciute. Da larve diventano pupe, fase che completa il loro sviluppo in zanzare adulte. Quando completamente sviluppata, una zanzara adulta emergerà sulla superficie dell’acqua. Le zanzare adulte emergono dalle pupe in appena 10-14 giorni dopo la schiusa delle uova, soprattutto in periodi caldi come l’estate.

Le zanzare maschio si nutrono di succhi vegetali e non mordono, mentre le zanzare femmine sono in cerca di sangue per aiutare le uova a svilupparsi. A differenza di molte altre zanzare, la “tigre” si nutre durante le ore diurne e non di notte. Come per altri animali del genere, sono attratte da abiti scuri, sudore, biossido di carbonio e alcuni odori specifici.

La zanzara tigre è un vettore di malattia molto importante. Sono stati riscontrati dei casi di encefalite (una infiammazione del cervello) causati da questi insetti. Per questo motivo la disinfestazione zanzara tigre è molto importante e i servizi proposti da PSA SNC in questo senso sono assolutamente professionali e volti ad eliminare completamente e al primo colpo qualunque zanzare tigre che dovesse infestare le zone dove abitualmente abiti. Ricorda: basta anche un piccolo ristagno d’acqua, non sottovalutare questo temibile insetto.

Se desideri ricevere maggiori informazioni sul nostro servizio di disinfestazione della zanzara tigre non esitare a contattarci tramite il form sottostante!


Link Correlati :- Derattizzazioni, Allontanamento Volatili, Allontanamento Piccioni, Sanificazione Ambientale, Disinfestazione Blatte, Disinfestazione Zecche, Disinfestazione Zanzare, Disinfestazione Zanzara Tigre, Disinfestazione Vespe, Disinfestazione Ratti, Disinfestazione Formiche, Disinfestazione Topi, Disinfestazioni Cimici, Disinfestazioni Cimici da Letto, Disinfestazione Pesciolini D’argento, Disinfestazione Lepidotteri, Disinfestazione Coleotteri